Gare

Brillante apertura della stagione indoor

Come negli ultimi sei anni la pista di Magglingen si rivela propizia per l’Atletica Estrada. Esperienza positiva e risultati di alto livello per i ragazzi che hanno preso parte al “Magglingen Hallenmeeting”, manifestazione internazionale aperta a partecipanti di ogni età. Con 44 atleti partecipanti in 77, ne sono derivati 50 personal best e ben 17 minimi per i campionati italiani delle categorie di appartenenza: sono numeri che riflettono molto bene l’ottimo esito della spedizione elvetica.

Il titolo di protagonista assoluto va a Emmanuel Musumary, che al debutto stagionale lancia il peso da 5 kg a 17,44, andando a conquistare alla prima occasione utile il minimo per i Campionati Europei di quest’estate; per lui anche un notevole miglioramento nel peso da 6 kg.

Emmanuel Musumary

Fra le categorie assolute spiccano le prestazioni di Alessandra Iezzi, che torna finalmente su alti livelli nazionali correndo i personali indoor sia sui 60 che sui 200 con 7.76 e 25.49; molto bene anche Federico Manini che fa segnare il personale sui 60 con 6.82. Dalla pedana del triplo si segnala la prima volta di Federica Chiodo sopra la soglia dei 12 metri, 12.16 per lei e una buona serie costante, mentre Victor Afuye sfiora i 15 metri saltando due volte 14.95, ma strappa la qualificazione per gli italiani assoluti.

Detto della prestazione di Musumary fra gli allievi segnaliamo la bella sequenza di minimi per gli italiani di categoria conquistati: sui 60 piani sono Eric Rocchetti, Chiara De Capitani e Rahel Oggionni a raggiungere il traguardo rispettivamente con 7.28, 8.04 e 7.99. A loro si aggiunge Rebecca Vimercati, che strappa il pass nazionale sui 60 ostacoli con 9.26. Insieme a loro confermano la qualificazione agli italiani Gaia Morelli, personale nel triplo con 11.28, e Beatrice Rinaldi, che fa segnare 59.78 nei 400.

Molto buone anche le prove dei cadetti con il minimo per gli italiani di Elisa Motta, che nell’alto fa segnare 1,61 e il secondo risultato in carriera. Si avvicinano allo standard tricolore anche Michela Amboni, 5.14 nel lungo e 11.05 nel triplo, Salomee Olama 10.85 nel triplo e Stefano Monticelli, 5.72 nel lungo. Buone prove anche per Rachele Usini e Gabriele Rota negli ostacoli e per Laura Fiorini nella velocità, dove ancora Salomee Olama si migliora, portando il personale nei 60 a 8,20.

Nella categoria ragazzi e ragazze tanti buoni debutti e miglioramenti, ma non sono mancate le prestazioni di alto livello. Tutti qualificati per le finali di categoria, con Giulia Barbati, Sofia Regazzi e Carlotta Brigatti che fanno segnare rispettivamente 8.28, 8.46 e 8.59, mentre la compagna Greta Serina è seconda sui 60 ostacoli con un buon 10.11. Ottima anche la prova di Francesco Crotti che è secondo al photofinish sui 60 piani con il tempo di 8.22.Oltre ai risultati tante ottime prove e conferme di efficienza in vista delle prossime settimane che saranno dedicate alla sequenza dei Campionati Italiani, a dimostrazione che la pista e le pedane di Magglingen portano fortuna ai colori delle Pantere Nere.

Altro importante minimo, sul versante marcia, l’ha ottenuto Rachele Giovanninetti in occasione dei campionati di società svoltisi a Grosseto dove è stata protagonista nella gara dei 10 km.

Share

Leave a Reply