Gare

Da Ostia a Saronno passando per Mariano Comense, Parma, Bergamo, Casalmaggiore e Padova, i nostri beniamini hanno raccolto importantissimi risultati in vista degli imminenti Campionati Italiani indoor.

Se il buongiorno si vede dal mattino, la stagione invernale targata Atletica Estrada avrà sicuramente l’oro in bocca! La prima medaglia iridata è un ottimo bronzo, metallo pregiatissimo che la nostra Francesca Liviani, ha portato in dote da Ostia direttamente dalla 20 chilometri dei Campionati Italiani di marcia su strada juniores con una sfavillante terza posizione. La scuola di marcia giovanile di coach Corazza, corsara ad Ostia anche con la radiosa prestazione di Rachele Giovanninetti, settima classificata nella 10 chilometri allieve, al cospetto delle migliori interpreti nazionali di specialità. Sorrisi a 32 denti, anzi 7.74 metri, per un ritorno alle gare, in quel di Saronno, di Reda Chaboun che fa registrare immediatamente il suo nuovo personal best indoor e la migliore prestazione bergamasca all time al coperto nel salto in lungo. Degne di nota anche le altre prestazioni rubricate sempre a Saronno: Emma Corrado (salto in lungo) con 5.34 metri mette nel mirino un nuovo personale; Federica Chiodo (salto triplo) 11.93 metri si conferma con costanza di prestazioni; Michela Amboni e Gaia Morelli (salto triplo) rispettivamente 11.35 e 11.40 metri, mostrano come il loro processo di crescita atletica stia proseguendo in maniera netta sotto la sapiente guida di coach Paolo Brambilla; Mirko Cavenago e Lorenzo Naro (salto triplo), debuttano ottimamente rispettivamente con 13.81 e 12.73 metri. A Mariano Comense esplode tutta la potenza di Emmanuel Musumary! L’atleta di coach Cacopardo, con la misura di 17.64 metri nel lancio del peso si migliora di oltre mezzo metro, avvicinando così lo standard di partecipazione ai prossimi Campionati Europei di categoria. Sofia Borgosano scatta a Casalmaggiore sulla distanza di 60 metri in 7″,80, ed è subito personale! Velocisti in gara anche a Bergamo (60 metri), con un banco di prova in vista dei Campionati Italiani pienamente superato: Alessandra Iezzi (7″,85); Federico Manini (6″,98); Alice Facchi (8″,09); Chiara De Capitani (8″,32); Rahel Oggionni (8″,22); Annalisa Biffi (8″,62); Salomee Olama Oyiè (8″,42); Lorenzo Villa (7″,51); Flavio Camesasca (7″,60). Distanze nettamente superiori tra Padova, con il debutto indoor sui 400 metri di Beatrice Costanzo (1′.01″,30) e Parma, con gli atleti di coach Facheris, Riccardo De Cesare e Imad Ouadani impegnati rispettivamente su 800 metri indoor (2′.03″,38) e 3000 metri indoor (9′.40″,76). La bontà del lavoro degli ultimi mesi sta pagando con risultati di primissimo livello, e la (E)strada per nuovi traguardi è quella giusta.

Share

Leave a Reply